Azione Verde Social Networking

Dalle testimonianze dei volontari, emerge il legame dell’organizzazione con la popolazione ospite; segnale evidente di crescita non solo di chi riceve ma anche di chi dà.

Chi partecipa al Viaggio della Speranza ha un consapevole cambiamento e arricchimento, iniziando ad apprezzare i valori delle altre culture. Ritornati a casa si acquista coraggio e un nuovo fervore per lavorare e  per coinvolgere altre persone. A volte, persone sole, se coinvolte nel modo giusto, trovano nuovi amici riscoprendo sé stessi e cominciando a dare un nuovo significato alla loro vita.

Questa rete sociale ha prodotto legami molto forti avvicinando persone provenienti da diverse parti del mondo e rendendole partecipi di un comune progetto e di una comune visione.

In altre parole, l’effetto dell’azione è visibile sia nella missione stessa sia nella persona del missionario. Considerando i cambiamenti del giorno d’oggi, la Chiesa e lo Stato hanno il dovere di collaborare per creare armonia nella società: è importante promuovere la collaborazione fra persone diverse provenienti da parti diverse del mondo per raggiungere i meno privilegiati.

Guardare i giovani provenienti dall’Europa e dal resto del mondo, fare amicizia e socializzare con i giovani nigeriani è indice di un futuro pieno di speranza. È, in verità, il significato dell’amore, dell’unità di quelli che hanno e di quelli che non hanno verso un obiettivo comune.

Questo scambio sociale e pastorale ci insegna che ognuno ha quello che all’altro  manca e a ognuno manca quello che l’altro ha e l’unico modo per completarsi è condividere con gli altri ciò che si possiede e ricevere dagli altri quello che non si ha. In questo modo l’umanità diventa un luogo di pace dove la reciproca comprensione regna suprema. Questa è solidarietà. (dal libro “Uno sguardo un po’ più a Sud”, Opera Don Bonifacio Azione Verde, 2008 Edizione EMI).

Categoria principale: Progetti